Tag Archives: Barbera

Se tutte le donne

Se-tutte-ledonneAutore: Laila Wadia

Anno: 2012

Genere: narrativa

Casa Editrice: Barbera Editore,

Collana:  Centocinquanta

Prezzo:13.90

Numero pagine:  197

ISBN: 9788878995567

Descrizione:

Quattordici racconti per celebrare la forza femminile, un giardino virtuale dove ogni fiore è fonte di gioia e dove gli innesti e l’ibridazione creano le sorprese più belle. Un ritrovo virtuale dove riunirsi per raccontarsi, per sperare e sognare insieme. Quattordici storie lievi, dolci, piene di grazia. Margherita è italiana, vive in Pakistan dove suo marito è un alto funzionario dell’ambasciata italiana. Riuscirà a spezzare la sua gabbia di lusso e monotonia insegnando inglese alle ragazze di un campo profughi. Zahara è palestinese, ha cinque figli e, pur di salvarli da una morte certa e dalla follia del terrorismo, fingerà di odiarli. Anthea è canadese, è fuggita dal suo paese per dimenticare suo marito e a Venezia ritroverà se stessa e il coraggio di perdonare. La penna sensibile di Laila Wadia racconta storie di immigrazione e integrazione: donne coraggiose in grado di sopravvivere alle intemperie, alle differenze e all’indifferenza.

La culla di Giuda

culla-di-giudaAutore: Aminata Fofana

Anno: 2012

Genere: Narrativa

Casa Editrice: Barbera

Collana:

Prezzo: € 13.90

Numero pagine: 208

ISBN: 9788878995543

 

Descrizione:

Australia. Un inconfessabile segreto di una famiglia nascosto dietro una rosa e un soldatino di peltro. Un segreto che anima e mantiene la tensione in tutte le pagine del libro che si snodano tra storie d’amore, di magia, di sesso al limite della perdizione, di amicizia e di tradimento in un’ambientazione tra l’onirico e il realistico, tra presente e memoria negata. È la storia di Uma Parker, bellissima e tormentata protagonista combattuta tra realtà e fantasie mentali, che fuggirà dall’Australia per arrivare in Italia in cerca di vendetta. Le sue vittime saranno esclusivamente uomini verso i quali riverserà tutte le frustrazione di un’esistenza condotta sul filo della follia. La Culla di Giuda il cui nome mescola dolcezza e violenza è un viaggio fisico e psicologico dentro alla violenza e alla corporeità in cui vittime e carnefici sono attratti in un gioco al massacro che sembra una tortura.