SORINA Marina

Marina Sorina è nata a Kharkov in Ucraina nel 1973. Ha studiato lingue straniere presso l’Università di Kharkov (1991-1994) e lingua e cultura ebraica al Mahon Gold di Gerusalemme (1994-1995). Dal 1995 vive in Italia. Nei primi anni, lavorava come impiegata nei diversi uffici. Iscritta alla facoltà di lingue dell’Università degli Studi di Verona nel 1999, in parallelo ha svolto diverse attività lavorative, incluso l’insegnamento di lingua russa (corsi individuali e di gruppo), traduzione ed interpretariato (anche presso il Tribunale di Verona). A giugno 2004 si è laureata presso l’Università di Verona con una tesi sulle traduzioni di Gogol’ in italiano, votazione 110 e lode con dignità di stampa. Dal gennaio 2005 è dottoranda presso la stessa Università. Dal febbraio del 2006 insegna in qualità di lettrice per il corso di laurea in Teorie e Tecniche e di Mediazione Interlinguistica dell’Università di Genova.

Dal 1997 fa parte dell’Associazione culturale “EuroEst Cultura”, che si occupa della promozione dei contatti culturali con l’Est Europa; dal 2001 è nel comitato direttivo.

Da quando vive in Italia, Ha pubblicato vari articoli e racconti nelle riviste letterarie russe come Ostrov, Nevskij prospekt, Urbe et orbi, PiterBook (Russia), Sojuz Pisatelej (Ucraina), Zvenja (Israele) e nell’almanacco Ulov-2000. Inoltre, ha tradotto dal russo in italiano un libro di narrativa contemporanea, pubblicato nel 2004 presso Odradek di Roma. Nel 2006 è uscito il suo primo romanzo, scritto direttamente in italiano.

 

Paese d’origine: Ucraina

 

Ha scritto:

Voglio un marito italiano. Il Punto d’Incontro, 2006